La Valle dei Templi
Dichiarata dall’Unesco PATRIMONIO MONDIALE DELL’UMANITA’, la Valle dei Templi è una delle testimonianze più suggestive e ben conservate della Magna Grecia.
L’imponenza dei templi e della vasta area archeologica si estende lungo un grande scenario agricolo di ulivi secolari e mandorli fioriti, la vista sconfinata sul Mar Mediterraneo la rende unica nella sua meraviglia.

Museo Archeologico
Uno dei musei archeologici più importanti e visitati della Sicilia, i suoi reperti illustrano la storia del territorio agrigentino dalla preistoria fino alla fine dell'età greco-romana.

Giardini della Kolymbetra
Tra il tempio di Castore e Polluce e quello di Vulcano, nel cuore della Valle dei Templi di Agrigento, si estende per cinque ettari un’area verde nota come il “Giardino della Kolymbethra”. E’ possibile ammirare le tipiche specie della macchia mediterranea e offre il paesaggio più illustre dell'arboricoltura siciliana, ovvero quello irriguo dell'agrumicoltura, dove l’agrumeto viene ancora irrigato secondo la tradizione araba. Meraviglioso giardino profumato di limoni e di aranci, ricco di mandorli, olivi, gelsi, melograni e fichi d'india, si estende incastonato tra le rovine greche e romani.

Ipogei
La loro funzione era quella di raccogliere le acque sotterranee, ma secondo le ipotesi di molti studiosi gli ipogei avevano anche una funzione di stampo militare/difensivo. Sono visitabili solo da esperti speleologi ma è possibile ammirarne in alcuni casi l’ingresso, come dell’ipogeo Purgatorio, sito nel centro storico di Agrigento